Ubi Sapientia est, Pax et Iustitia regnant

 FESTA D AUTUNNO a Palazzo Roberti  con sconti fino al 15%! Scopri qui

Archivio video



Armando Cecatiello presenta "Separarsi bene" - Libreria Palazzo Roberti, 15 febbraio 2019



Armando Cecatiello presenta il suo libro "Separarsi bene con la pratica collaborativa. Un modo nuovo per lasciarsi serenamente", Red

Dialogano con l'autore Rita De Marco e Giovanna Castoldi del Practice Group AIADC di Bassano - Vicenza

In collaborazione con E. Vanzetto, E. Francescato, P. Munerol, S. Polo, M. Galvan, C. Panni, S. Pontarollo, S. Navasquez.

La fine di una relazione è sempre un momento difficile che inevitabilmente porta sofferenza agli ex partner e ai figli. Se poi si aggiungono, come spesso accade, risentimento, desiderio di vendetta e rabbia, la miscela può diventare esplosiva; non a caso, la casistica relativa ai processi di divorzio è ricca di storie di distruzione personale, familiare e finanziaria.
Fortunatamente da qualche anno si sta affermando la pratica collaborativa, un metodo non contenzioso per la risoluzione delle controversie centrato sulle parti e guidato da esse. Affiancati da un team interdisciplinare di professionisti, i due ex partner riscoprono la capacità di comunicare efficacemente e di individuare le soluzioni più vantaggiose, piuttosto che demandare a un giudice ogni decisione sul futuro della loro famiglia. L’accordo così raggiunto rispecchia esattamente il loro volere: chi, infatti, è più competente nel risolvere le divergenze di una separazione, se non gli stessi coniugi?
Il libro, una guida completa alla pratica collaborativa, si rivolge non solo alle coppie in procinto di separarsi, ma anche a tutti i professionisti che si confrontano con la crisi della famiglia, come operatori del diritto, psicologi e assistenti sociali.

L’avvocato Armando Cecatiello è un esperto matrimonialista sostenitore di un metodo per dirsi addio correttamente: «con la pratica collaborativa ci si lascia ma senza ridurre in miseria l’ex coniuge»; «l’obiettivo è evitare guerre, trovando soluzioni sostenibili per entrambe le parti», spiega il legale, «e soprattutto rispettose per la vita dei figli».



VISUALIZZA TUTTI I VIDEO




P.IVA 01640430243