Ubi Sapientia est, Pax et Iustitia regnant

Giovedì 13 Giugno 2019
CASTELLO DEGLI EZZELINI 21:00
Piergiorgio Odifreddi Oscar Farinetti

Dialogo tra un cinico e un sognatore
Serata inaugurale con un confronto serrato tra due personalità apparentemente distanti: Piergiorgio Odifreddi, matematico e logico con una visione rigorosamente razionale delle cose, e Oscar Farinetti, imprenditore visionario che ha saputo portare nel mondo il made in Italy. Cosa pensano di questo momento così complicato da decifrare nei suoi diversi fenomeni? Chi dei due si rivelerà il cinico e chi il sognatore? Coordina l’incontro la giornalista Giovanna Zucconi, autrice e conduttrice di programmi culturali per la radio e la televisione.
Oscar Farinetti, nativo di Alba, inizia la sua carriera di imprenditore sviluppando l’attività famigliare Unieuro e facendola diventare una grande catena di distribuzione. Successivamente fonda Eataly, catena alimentare che porta nel mondo il made in Italy. Partecipa alla realizzazione di FICO, il parco alimentare più grande del mondo. Al suo attivo ha diverse pubblicazioni.

Piergiorgio Odifreddi, matematico, ha insegnato logica all’università di Torino ed è stato visiting professor alla Cornell University, all’università Monash di Melbourne, all’università di Nanchino e di Buenos Aires. Come divulgatore ha pubblicato vari libri. Attivo anche sul versante dell’impegno politico e civile, ha approfondito criticamente studi di teologia e religione.


Venerdì 14 Giugno 2019
LIBRERIA PALAZZO ROBERTI 17:00


Franco Bizzotto
Michela Marzano Ilaria Tuti

La memoria e l’assenza
Il progressivo declino intellettivo determinato da una malattia come l’Alzheimer viene guardato e descritto da due diversi punti di vista. La filosofa Michela Marzano ne fa un racconto intimo che riflette sulle persone e sulla loro essenza: cosa siamo senza la memoria di quello che siamo stati? Ilaria Tuti, scrittrice friulana di romanzi polizieschi, affronta il tema in un contesto di fiction creando un personaggio capace di far ricorso alle proprie risorse per superare gli ostacoli della sua condizione.
Michela Marzano, filosofa, si è laureata a Pisa e insegna all’Università Descartes di Parigi. E’ stata eletta nel 2013 alla Camera dei Deputati, collabora con il quotidiano la Repubblica.

Ilaria Tuti è una scrittrice friulana di polizieschi che ha creato il personaggio di Teresa Battaglia. Il Times ha selezionato il suo “Fiori sopra l’inferno” come Crime book of the Month nel marzo 2019.
CHIOSTRO DEL MUSEO CIVICO 18:30
Rita Dalla Chiesa Diego Dalla Palma

Le onde della vita
Non possiamo dimenticare l’assassinio del generale dalla Chiesa, un lutto che ha condizionato la storia d’Italia. Per la figlia Rita, noto personaggio televisivo, anche altre vicende più personali si sono rivelate dure prove sia pure frammiste a momenti di felicità. Affrontarle, trovare una propria forza interiore, fa parte di un percorso di vita da cui possiamo trarre insegnamento. In colloquio con lei Diego Dalla Palma, icona del mondo dello stile e autore di numerosi libri.
Rita Dalla Chiesa è una nota conduttrice televisiva. È figlia del generale Dalla Chiesa, assassinato dalla mafia. Tra le sue trasmissioni televisive più conosciute Forum e La Posta del cuore.

Diego Dalla Palma è un'icona inconfondibile del mondo dello stile. È il più stimato Look Maker italiano e uno degli esperti più prestigiosi del settore. Costumista e scenografo di talento, ha lavorato nei più celebri teatri italiani e in RAI. Imprenditore di successo, ha fondato una linea cosmetica che porta il suo nome. Curatore di noti programmi televisivi e radiofonici, è autore di numerosi libri.

CASTELLO DEGLI EZZELINI 21:00
Beatrice Venezi Ramin Bahrami Armando Torno

Innamorarsi della musica classica
Tre importanti protagonisti del panorama musicale internazionale prendono spunto dal libro “Allegro con fuoco” di Beatrice Venezi per parlare di musica. L’autrice, giovanissima direttrice d’orchestra, è stata definita dalla rivista Forbes come una delle personalità under 30 più influenti al mondo. Intervengono Ramin Baharami, grande pianista iraniano e scrittore, e Armando Torno, saggista e acuto critico musicale.
Beatrice Venezi è una giovanissima direttrice d’orchestra molto nota anche all’estero. Pianista e compositrice ha scritto saggi di musica testimoniando come la musica classica possa essere amata anche dai giovani e andare oltre ogni criterio elitario. Il suo debutto all’estero è stato nella prestigiosa Suntory Hall di Tokyo.

Ramin Bahrami è un pianista iraniano emigrato giovanissimo in Europa. Si è esibito nelle maggiori istituzioni musicali italiane ed è stato insignito del premio “Città di Piacenza – Giuseppe Verdi” dedicato ai grandi interpreti. Ha partecipato ai più importanti festival pianistici. Nel 2009 alla Wigmore Hall di Londra ha presentato la sua “Arte della fuga”.

Armando Torno è stato responsabile della cultura del Corriere della Sera e successivamente del supplemento Domenica de Il Sole 24 ore. Saggista esperto di classici è stato tradotto in tutto il mondo. Conduce una rubrica musicale su Radio 24.


Sabato 15 Giugno 2019
LIBRERIA PALAZZO ROBERTI 11:30
Guido Harari Giulio Casale

Ricordando De Andrè. Di sguardi randagi e cattive strade
A vent’anni dalla scomparsa di Faber, il celebre fotografo e giornalista musicale Guido Harari, che ha dedicato a De André numerosi libri, e Giulio Casale, fra i più raffinati cantautori del nostro tempo ed esperto della poetica di Fabrizio, dialogano fra immagini e musica tracciando un ritratto personale del più grande cantautore italiano. Coordina l’incontro il giornalista e critico musicale Gio’ Alajmo.
Guido Harari è fotografo e collabora con i maggiori artisti musicali italiani e internazionali, firmando numerosissime copertine di dischi. Di lui Lou Reed ha detto: “Sono sempre felice di farmi fotografare da Guido. So che le sue saranno immagini musicali, piene di poesia e di sentimento.” E’ stato fotografo personale di De Andrè, con cui ha collaborato per oltre vent’anni. Ha fondato la Wall of Sound Gallery, la prima galleria italiana interamente dedicata alla musica.

Giulio Casale è musicista, scrittore, autore e attore teatrale. Dopo aver fondato nel 1991 il gruppo rock Estra, si dedica a una brillante carriera solista. Artista poliedrico, è considerato il più fedele interprete dell’opera di Giorgio Gaber. Ha portato in scena con Andrea Scanzi lo spettacolo “Le cattive strade”, in cui ripercorre la carriera, anche attraverso gli snodi meno conosciuti, di Fabrizio De André. Lo scorso gennaio è uscito il suo nuovo album solista, "Inexorable".
LIBRERIA PALAZZO ROBERTI 17:00

Emilio Cozzi
Federico Faggin

Un’idea di futuro
Dalla Silicon Valley arriva il padre dei microprocessori, uno degli uomini che con le sue invenzioni ha cambiato il nostro modo di vivere. Ci parla della capacità della scienza e della tecnologia di determinare il futuro. Ma cosa differenzia una prospettiva in cui l’intelligenza artificiale si impossessa di molte funzioni che ci sono proprie, da quella in cui l’uomo mantiene la capacità di scegliere il proprio destino? Ne parla con l’autore il giornalista Emilio Cozzi.
Federico Faggin, fisico e imprenditore, è riconosciuto come il padre del microprocessore e ha contribuito all’invenzione del touch screen. Nato a Vicenza risiede da anni negli Stati Uniti ed è una personalità di riferimento della Silicon Valley.

CHIOSTRO DEL MUSEO CIVICO 18:30

Alberto Faustini
Guido Tonelli

Raccontare l’inizio
La fisica contemporanea cerca di capire cosa ha dato origine al tutto. Sofisticati esperimenti e straordinarie tecnologie cercano risposte che forse le antiche mitologie alla base della nostra civiltà avevano già intuito. Raccontare il mistero dell’universo anche ai non specialisti è una missione che lo scienziato Guido Tonelli, grande divulgatore, ha fatto propria. Uno dei padri della scoperta del bosone di Higgs ci guida alla ricerca del principio, quando tutto ha inizio, stimolato dalle domande di Alberto Faustini, direttore de L’Adige e di Alto Adige
Guido Tonelli, fisico e divulgatore scientifico è professore presso l’università di Pisa. Ha partecipato, presso il CERN, all’esperimento che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs.
CASTELLO DEGLI EZZELINI 21:00
Elena Loewenthal Walter Veltroni

I destini del mondo
Due città e due epoche diverse: Baghdad e Roma. Dalla prima una famiglia di ebrei è costretta alla fuga da un secondo dopoguerra infuocato che contrappone arabi ad ebrei che si consideravano arabi anche loro. Dall’altra l’esperienza di un sindaco che amministra una città problematica, metropoli sotto l’osservazione continua del mondo. Dimensioni e tempi non paragonabili, ma c’è un monito che la storia ci fa intravedere. Da una parte il disfacimento del senso di appartenenza obbliga alla diaspora e a un cosmopolitismo senza più legami con i luoghi, dall’altra la faticosa costruzione del senso di comunità che unisce e permette alla città di vivere. Modera l’incontro il giornalista Alberto Faustini.
Elena Loewenthal è una studiosa esperta della tradizione ebraica. Ha tradotto e curato varie pubblicazioni in questo campo. Collabora con il quotidiano La Stampa e con Tuttolibri. E’ autrice di opere di narrativa e ha vinto il premio Grinzane Cavour.

Walter Veltroni è stato un importante uomo politico ricoprendo sia incarichi di governo che di partito e diventando tra l’altro il primo segretario del PD. E’ stato anche sindaco di Roma e direttore del quotidiano l’Unità. Successivamente si è dedicato alla regia cinematografica e ha pubblicato diversi libri.


Domenica 16 Giugno 2019
LIBRERIA PALAZZO ROBERTI 11:30
Marco Missiroli Edoardo Albinati

Gli stili dell’amore
Due tra i più significativi autori del panorama letterario italiano si confrontano a partire dal grande tema dell’amore e dei legami tra i sentimenti delle persone. Ma ciò che rende originali e affascinanti i loro libri è lo stile della scrittura, l’indagine dei meccanismi narrativi ci permette di andare oltre la superficie delle cose. Coordina l’incontro il giornalista Alessandro Comin.
Marco Missiroli è uno degli scrittori italiani più quotati. Con il suo romanzo d’esordio “Senza coda” vince il premio Campiello opera prima. Successivamente con “Bianco” si aggiudica il Comisso e altri premi arrivano con i suoi nuovi romanzi, il Tondelli nel 2009, selezione Campiello 2012, Supermondello 2015 e il premio letterario Elba.

Edoardo Albinati, scrittore e sceneggiatore ha anche tradotto testi di autori inglesi e americani. Nel 2002 ha lavorato presso l’Alto Commissariato ONU per i rifugiati in Afghanistan e ha partecipato a una missione UNHCR in Ciad pubblicando i reportage sul Corriere della Sera, The Washington post e la Repubblica. Con “La scuola cattolica” vince nel 2016 il premio Strega.
LIBRERIA PALAZZO ROBERTI 17:00
Giacomo Papi Chiara Valerio

L’amaro sorriso del presente
Parliamo di un paradossale futuro prossimo, con parecchie somiglianze con il presente. Gli intellettuali citano Spinoza a loro rischio e pericolo, le parole troppo difficili per il popolo vengono bandite per decreto. Questo l’avvio del libro di Giacomo Papi fatto di umorismo e ironia, pretesto al dialogo con Chiara Valerio, scrittrice, saggista, editor.
Giacomo Papi, scrittore e giornalista ha lavorato per la rivista Diario. Ha fondato con Luca Formenton e Massimo Coppola la casa editrce ISBN che ha diretto. Editor di Einaudi comincia a collaborare con la televisione prima con Daria Bignardi alle Invasioni barbariche, poi con Fabio Fazio a Che tempo che fa. Dirige la scuola di lettura e scrittura Belleville di Milano.

Chiara Valerio ha collaborato con varie testate giornalistiche. Laureata in matematica ha collaborato a programmi televisivi e curato collane editoriali. Attualmente è editor per la narrativa italiana dell’editore Marsilio.

CHIOSTRO DEL MUSEO CIVICO 18:30
Gianna Schelotto Riccardo Rossi

Il dubbio e la scelta
Capita di trovarci indecisi di fronte a una scelta da fare, ma a volte il dubbio diventa così forte da bloccarci e si trasforma in patologia. La psicologa Gianna Schelotto ha studiato questo fenomeno e ne parla con Riccardo Rossi, attore e autore cinematografico e televisivo. Coordina l’incontro la giornalista Lina Palmerini.
Gianna Schelotto è psicoterapeuta, saggista, scrive tra l’altro per il Corriere della Sera e Donna Moderna. Ha scritto anche per il teatro assieme a Paola Pitagora e partecipa a varie trasmissioni televisive dedicate ai suoi temi professionali e di studio.

Riccardo Rossi è attore, regista, personaggio televisivo, drammaturgo e sceneggiatore. Oltre che come attore cinematografico ha lavorato per la RAI, Cielo e per La Sette in diversi trasmissioni e con diversi ruoli. È uno degli autori del Fiorello Show in cui è stato anche ospite fisso.
CASTELLO DEGLI EZZELINI 21:00

Antonio Riccardi
Valerio Massimo Manfredi

Sentimento italiano. Storia, arte, natura di un popolo inimitabile
A degna conclusione della rassegna un dialogo tra Valerio Massimo Manfredi e Antonio Riccardi su ciò che significa essere italiani. L’orgoglio di un’appartenenza al di fuori di ogni retorica e nazionalismo, ma come ricerca di quanto di bello e importante l’Italia ha saputo creare. Il celebre archeologo e scrittore ci conduce in un viaggio che tocca quel sentimento che ci unisce e che deve rimanere cosa viva.
Valerio Massimo Manfredi, storico e archeologo ha scritto sia saggi che opere di narrativa con grande successo in tutto il mondo. Collabora con diversi giornali ed è conduttore televisivo. Ha partecipato a numerose campagne di scavo e tiene conferenze nei più prestigiosi atenei, da New York a Bilbao.



P.IVA 01640430243