Ubi Sapientia est, Pax et Iustitia regnant

EVENTI


Giovedì 3 ottobre 2019
alle ore 18:00

David Lagercrantz

presenta il suo romanzo
La ragazza che doveva morire - Millennium 6
Marsilio

Dialoga con l'autore Lorenzo Parolin

Foto di Anna-Lena Ahlström
In contemporanea internazionale, l’atteso finale della saga creata da Stieg Larsson, uno dei più clamorosi fenomeni editoriali degli ultimi anni, con 100 milioni di copie vendute nel mondo. La ragazza che doveva morire, ultimo capitolo della saga Millennium firmato da David Lagercrantz, intreccia scandali politici e giochi di potere a tecnologia genetica, spedizioni sull’Himalaya e misteriosi troll pronti a diffondere odio attraverso la rete, e rivela finalmente tutta la verità su Lisbeth Salander.
 
Lisbeth Salander è scomparsa. Ha svuotato e venduto il suo appartamento in Fiskargatan, a Stoccolma, e nessuno sa dove si nasconda. Neppure dal suo computer arrivano segnali di vita, e ora Mikael Blomkvist, alle prese con una deludente inchiesta sul crollo delle borse destinata al prossimo numero di Millennium, ha bisogno del suo aiuto. Sta cercando di risalire all’identità di un senzatetto trovato morto in un parco, a Tantolunden, con in tasca il suo numero di telefono. Per quale ragione quel barbone alcolizzato che non compare in alcun registro ufficiale voleva mettersi in contatto con lui? E perché farneticava ossessivamente di Johannes Forsell, il discusso ministro della Difesa, al centro di una feroce campagna mediatica? Lisbeth, però, ha ben altro per la testa: la ragazza che odia gli uomini che odiano le donne è sulle tracce di Camilla, la sorella gemella con cui vuole regolare i conti una volta per tutte. Ma mentre cerca di chiamare a raccolta il desiderio di vendetta che l’anima da sempre, il passato torna a mettersi in mezzo, con il suo seguito di violenza e distruzione.
Nell’ultimo, folgorante capitolo della saga Millennium, in una caccia dove le parti continuano a invertirsi e, tra sorprendenti scoperte genetiche e fabbriche di troll, un filo di fuoco unisce le vette dell’Everest agli abissi della rete criminale russa, l’indomita hacker con il drago tatuato sulla schiena intende mettere finalmente a tacere quelle ombre, e bruciare il male alla radice.
David Lagercrantz (Stoccolma, 1962), figlio di un noto scrittore e critico svedese, Olof Lagercrantz, dopo gli studi in Filosofia e la specializzazione in giornalismo, è stato redattore di cronaca nera e giornalista d’inchiesta per il quotidiano “Expressen”. La fama e l’attenzione della critica sono arrivate con il romanzo La caduta di un uomo. Indagine sulla morte di Alan Turing, edito in Itala da Marsilio. Nel 2011 ha pubblicato la biografia Io, Ibra sulla vita di Zlatan Ibrahimovic, uno dei libri di maggior successo in Svezia nei tempi moderni: nominato per il prestigioso August Prize nel 2012 e selezionato per il premio William Hill Sports Book of the Year. Nell’estate del 2013 è stato messo sotto contratto dalla casa editrice svedese Norstedts e Moggliden (editore dei primi tre titoli della saga Millennium di Stieg Larsson), per scrivere il sequel della trilogia dell’autore scomparso: Quello che non uccide – Millennium 4 e L’uomo che inseguiva la sua ombra – Millennium 5, editi entrambi da Marsilio. Per Marsilio, oltre ai volumi della saga Millennium, è uscito anche il romanzo Il cielo sopra l’Everest (2018).

 
I vostri commenti
Scrivi il tuo commento


David Lagercrantz
GALLERY
Visita la libreriaVisita la libreria


PROSSIMI EVENTI Vedi tutti

NEWSLETTER
Per essere sempre aggiornati sui nostri
appuntamenti e sulle ultime novità

Iscriviti alla newsletter
P.IVA 01640430243