Ubi Sapientia est, Pax et Iustitia regnant

Venerdì 19 gennaio 2018, giornata in cui si festeggia il santo patrono della città, la libreria sarà aperta con il consueto orario, dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Vi aspettiamo!
Non è stagione
Autore: Antonio Manzini
Editore: Sellerio
Argomento: Gialli e thriller
Prezzo: € 14,00
Giudizio utenti:
(
5/5
con 4 voti
)

Poliziesco all’italiana, ricorda Camilleri, ma con una trama ben costruita che prende subito: ad Aosta, al vicequestore Rocco Schiavone, viene chiesto di investigare sulla presunta scomparsa di una ragazza. Lui ha ben altro da seguire, un incidente automobilistico alquanto strano, un negozio di abiti per neonati che va fin toppo bene nonostante non entri mai nessuno, i problemi sentimentali di una coppia di amici. Tutti questi avvenimenti si intrecceranno in modo incredibile fino a sfociare in un’unica sorprendente soluzione. Lavinia Manfrotto

«Una volta ogni tanto, poteva anche sorridere. La vita poteva anche sorridere. E Rocco lo fece alzando la testa al cielo».
C’è un’azione parallela, in questa inchiesta del vicequestore Rocco Schiavone, che affianca la storia principale. È perché il passato dell’ispido poliziotto è segnato da una zona oscura e si ripresenta a ogni richiamo. Come un debito non riscattato. Come una ferita condannata a riaprirsi. E anche quando un’indagine che lo accora gli fa sentire il palpito di una vita salvata, da quel fondo mai scandagliato c’è uno spettro che spunta a ricordargli che a Rocco Schiavone la vita non può sorridere.
I Berguet, ricca famiglia di industriali valdostani, hanno un segreto, Rocco Schiavone lo intuisce per caso. Gli sembra di avvertire nei precordi un grido disperato. È scomparsa Chiara Berguet, figlia di famiglia, studentessa molto popolare tra i coetanei. Inizia così per il vicequestore una partita giocata su più tavoli: scoprire cosa si cela dietro la facciata irreprensibile di un ambiente privilegiato, sfidare il tempo in una corsa per la vita, illuminare l’area grigia dove il racket e gli affari si incontrano. Intanto cade la neve ad Aosta, ed è maggio: un fuori stagione che nutre il malumore di Rocco. E come venuta da quell’umor nero, un’ombra lo insegue per colpirlo dove è più doloroso.
Il terzo romanzo della serie di Rocco Schiavone, Non è stagione, è un noir di azione. Ma è insieme il vivido ritratto di un uomo prigioniero del destino. Un personaggio tragico, complesso e consapevole.


Antonio Manzini, attore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Sangue marcio e La giostra dei criceti. La serie con Rocco Schiavone è iniziata con il romanzo Pista nera (Sellerio, 2013) cui è seguito La costola di Adamo (2014) e Non è stagione (2015). Ne fanno parte anche i racconti presenti nelle antologie poliziesche Capodanno in giallo, Ferragosto in giallo e Regalo di Natale, pubblicate da questa casa editrice.


 

Le vostre recensioni
Cristina
27/01/2016
Il vicequestore Rocco Schiavone è un personaggio fantastico che verrebbe voglia di conoscere nella realtà: cupo, solitario, con un passato misterioso, e nel contempo brillante poliziotto e tutt'altro che convenzionale. Consiglio questo e tutti gli altri libri di Manzini.
Scrivi la tua recensione
Il tuo voto  





P.IVA 01640430243