Ubi Sapientia est, Pax et Iustitia regnant

EVENTI


Martedì 8 aprile 2014
alle ore 18:00

Anna Maspero

presenta il suo libro
Il mondo nelle mani
Divagazioni sul viaggiare

Polaris

Dialoga con l'autrice Giuseppe Bosio.
Dalla prefazione di Marco Aime: “Come ogni vero viaggio dovrebbe essere, questo libro è un work in progress… Più che un libro, questo di Anna Maspero è una sorta di ipertesto. Anche se lo state leggendo nella classica “vecchia” versione cartacea, la sua struttura assomiglia molto a quella di testo a più livelli, con collegamenti interni, salti di stile, tratti narrativi che si alternano a citazioni, consigli per la lettura. Un libro multitasking, insomma, in cui Anna Maspero ha messo tutta la sua passione e la sua esperienza di viaggiatrice. Un libro che accompagna, che offre passaggi d’autore nati dalla lunga esperienza di viaggi di Anna Maspero, ma anche dalla sua capacità di confrontarsi con altri aspetti del viaggio che non siano solo quelli turistici. Per esempio, la riflessione sul viaggio degli “altri”, dei migranti, che spesso percorrono rotte inverse e parallele a quelle dei turisti. Non un manuale da seguire, quindi, ma la voce di un’amica con cui dialogare, discutere prima, durante e dopo il viaggio.”

Un agile vademecum per nomadi e stanziali da portare con sé in valigia o da tenere sul comodino della propria camera, rivolto a chi ama viaggiare via terra o in volo, ma anche dentro le pagine di un libro. Un libro che parla di viaggio, ma che non racconta di imprese ormai già fatte o già viste, che non dispensa consigli per risolvere situazioni critiche e che non ha neppure la pretesa di essere un saggio di filosofia. Una scrittura che confonde i generi, mescolando vita e storie, mondo interiore ed esteriore, saggistica e narrativa. La trama è il fluire del viaggio, divagando alla ricerca di senso fra i mille spunti che esso sa offrire a chi è in ascolto. L’autrice disegna mappe fisiche e mentali, muovendosi fra città e deserti come fra le pagine dei libri e nella rete, lungo un cammino dove le tappe non sono luoghi, ma password, PAROLE chiave per riflettere sul dove, sul come e soprattutto sul perché del nostro andare.
Anna Maspero, laureata in lingue e letterature straniere con specializzazione in letteratura anglosassone e iberoamericana, ha fatto del viaggio - quel primo amore che non ha mai tradito - un modo di vita, lasciando il posto fisso di insegnante di lingue straniere per inseguire nuove partenze e nuovi ritorni. Ha visitato innumerevoli paesi, viaggiando da sola, con amici o accompagnando gruppi lungo i sentieri meno battuti di tutti i cinque continenti, sempre con la passione e la curiosità della prima volta. E quando non è in viaggio, ritorna alle sue radici in una fattoria sulle colline vicino al lago di Como dove collabora nella gestione dell’azienda agrituristica.
Seguendo le orme del nonno che emigrò in Perù cento anni fa, ha visitato tutta l’America del Sud e si è innamorata della Bolivia, sulla quale ha pubblicato la guida Bolivia, dove le Ande incontrano l’Amazzonia, per la Casa Editrice Polaris, con cui collabora anche nel settore stampa e relazioni esterne.
L’esperienza del viaggio è diventata per lei motivo di riflessione non solo sul dove ma anche sul come e il perché del nostro andare. Ne è nato un secondo libro A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare, (riedito in eBook dalla Casa Editrice Polaris e disponibile a breve) e l’ultimo libro Il Mondo nelle Mani, Divagazioni sul viaggiare, un vademecum per nomadi e stanziali da portare con sé in valigia o da tenere sul comodino della propria camera, edito sempre da Polaris e disponibile in formato cartaceo e digitale.
Per informazioni sull’autrice e per consultare il calendario di incontri, proiezioni e presentazioni dei suoi libri: www.annamaspero.com.

I vostri commenti
betty
09/04/2014
Ho sempre vissuto i miei viaggi con un certo malessere, sentendomi sempre un turista, uno straniero, uno spettatore; ho da poco iniziato a leggere il tuo libro “Il mondo nelle mani” e ti ringrazio di cuore cara Anna, perché pagina dopo pagina, trovo nuovi spunti di riflessioni, approfondimenti e mi riconcilio con me stessa. Si può essere sempre meno turisti e sempre più viaggiatori consapevoli : questo ci permetterà di avere gli incontri più veri. Come tu dici, non siamo condannati a essere solo spettatori, è possibile fare qualcosa anche dove viviamo come anche nei paesi che decidiamo di “conoscere”.
Grazie
betty
Scrivi il tuo commento
Anna Maspero
GALLERY
Visita la libreriaVisita la libreriaVisita la libreriaVisita la libreria


PROSSIMI EVENTI Vedi tutti

NEWSLETTER
Per essere sempre aggiornati sui nostri
appuntamenti e sulle ultime novità
Maggiori informazioni
P.IVA 01640430243