Ubi Sapientia est, Pax et Iustitia regnant

Il lungo sguardo
Autore: Elizabeth Jane Howard
Editore: Fazi
Argomento: Romanzi al femminile
Prezzo: € 17,50
Giudizio utenti:
(
0/5
con 0 voti
)

Una scrittura intensa e magnifica, l’analisi di un matrimonio profonda e spietata. Un libro raro. Lorenza Manfrotto

1950, Londra. Antonia e Conrad Fleming stanno aspettando gli ospiti per la cena di fidanzamento del figlio Julian. Ogni cosa è pronta nella bella villa sulla collina di Hampstead, da cui si gode una magnifica vista sulla città; la casa sta per accogliere, impeccabile, l’élite londinese che celebrerà l’occasione. Eppure la voce e lo sguardo di Antonia sono velati dal disincanto e dalla sensazione, quasi una certezza, che le cose, in fondo, sarebbero potute andare in modo diverso. Così si schiude il racconto del matrimonio ventennale dei Fleming, una vicenda che solca l’esistenza di marito e moglie dal presente fino al loro primo incontro, in un percorso a ritroso che ci porta a conoscere i due in giovane età, quando Antonia era la splendida adolescente che si faceva chiamare Toni. Il lungo sguardo non è una semplice storia d’amore, né il sogno romantico di una donna matura che si sente d’un tratto sola, ma è, più onestamente, la storia di una coppia. Dura e vera come solo una vita intera sa essere. E soprattutto è la storia di una donna, bellissima e inquieta, coraggiosa e perduta, e della sua forza nel mettere a nudo ogni controversia privata senza pudori.


Elizabeth Jane Howard (Londra 1923 - Bungay 2014) era figlia di un ricco mercante di legname e di una ballerina russa. Sebbene agiata, l’infanzia in famiglia fu infelice a causa della depressione della madre e delle molestie sessuali che Elizabeth subì da parte del padre. Studiò recitazione, fece l’indossatrice e all’età di diciannove anni si sposò per allontanarsi dai genitori. Dal matrimonio ebbe una figlia, ma dopo poco arrivò anche la separazione, poi un secondo matrimonio e infine il legame più importante, quello con lo scrittore Kingsley Amis. Un amore lungo vent’anni che si concluse drammaticamente. Jane, come si faceva chiamare, fu travolta da una vita sentimentale burrascosa, le passioni si susseguivano senza lasciare spazio alla stabilità, che riuscì però a trovare nella scrittura, cui si dedicò per tutta la vita (fino all’età di novant’anni) e che fruttò la pubblicazione di quindici romanzi. L’opera più conosciuta di Jane Howard è la saga familiare The Cazalet Chronicles, di cui sono state vendute oltre un milione di copie e che Fazi Editore presto pubblicherà.


 

Le vostre recensioni
Scrivi la tua recensione
Il tuo voto  





P.IVA 01640430243